Home - Magazine - Esperienze - Gite in barca Alghero
5
(3)

Gite in barca Alghero

Alghero, un vero e proprio must visit durante una vacanza in Sardegna, un territorio tutto da scoprire.
sea-spirit-alghero_1


Chatta con Gavina, l’intelligenza artificiale che sa tutto sulla Sardegna.
Vai alla chat

Contenuti

Gite in barca Alghero

  • è una suggestiva città situata sulla costa nord ovest della Sardegna a pochi minuti da Sassari, tra Stintino, Porto Torres e Bosa
  • Questa incantevole location dall'influenza catalana è costellata di storia, circondata da paesaggi mozzafiato e spettacolari attrazioni
  • Un vero e proprio must visit durante una vacanza in Sardegna, un territorio tutto da scoprire.

Tariffe

Le gite in barca ad costano dai 30 ai 150 euro

E' possibile scegliere tra escursioni guidate in barca o . Il prezzo varia in relazione alla durata dell'escursione, all'imbarcazione utilizzata, alla stagionalità ed ai servizi offerti.

I prezzi si intendono indicativi e non vincolanti. Seleziona il tipo di escursione o che preferisci per conoscere il prezzo ufficiale.

Le gite in barca ad Alghero costano dai 30 ai 150 euro

Il prezzo varia in relazione alla durata dell'escursione, all'imbarcazione utilizzata, alla stagionalità ed ai servizi offerti.

I prezzi si intendono indicativi e non vincolanti. Seleziona il tipo di escursione o noleggio gommoni che preferisci per conoscere il prezzo ufficiale.

Alghero
Il porto di Alghero si trova in pieno centro città.

Bosa
Altra località turistica da cui partono diverse gite in barca. Bosa è una piccola Firenze con il fiume Temo che divide in due la città. 
Il porto si trova al centro città

Solitamente le gite in barca o i noleggio gommoni partono la mattina e terminano la sera per permettere di godersi una giornata intera in mezzo al mare.

La prenotazione online è d'obbligo altrimenti rischi di non trovare posto. Inoltre spesso i prezzi online sono più bassi.

Scegli lo yacht, la motonave o la barca che preferisci tra le proposte, puoi vedere subito a colpo d'occhio la durata, la tariffa e il porto di partenza.

Nella pagina di ciascuna attività puoi vedere le quindi scegli la data di partenza e inserisci i tuoi dati. Non è necessario stampare il biglietto, potrai semplicemente mostrarlo dal tuo smartphone il giorno dell'imbarco.

Almeno 2-3 giorni prima.

Le gite in barca all'Asinara sono molto richieste. Soprattutto in alta stagione rischi di non trovare posto se prenoti all'ultimo secondo. Per questo motivo ti suggeriamo di prenotare il prima possibile.

Generalmente le gite all'Asinara si fanno:

  • in barca a vela
  • in catamarano

L'Asinara fa parte di un'area marina protetta, per questo motivo le barche a motore hanno diverse limitazioni.

Il modo migliore quindi è scegliere barca a vela o catamarano.

Ti verrà rimborsato il biglietto o ti verrà chiesto di scegliere un'altra data.

Tutte le richiedono condizioni meteo marine idonee che possano garantire una navigazione in totale sicurezza.

Per questo motivo è facoltà del comandante – per l'incolumità dei suoi passeggeri e dell'imbarcazione – decidere se effettuare l'escursione oppure no.

Alghero: cosa vedere

L'Asinara è un'isola ricca di storia e natura, puoi quindi spaziare in diversi ambiti durante la tua visita all'Asinara. Puoi scegliere tra diverse attività:

  • Passeggiate naturalistiche guidate o in autonomia
  • Visite storiche alle carceri dell'Asinara;
  • nell'Area Marina dell'Asinara;
  • Immersioni subacquee;
  • Escursioni in fuoristrada;
  • Gite in catamarano e barca a vela nelle baie più belle dell'Asinara;
  • Tour in mountain bike, bicicletta con pedalata assistita e in auto elettrica

Nell'area di Alghero è molto facile vedere i perchè nella zona dell'Area Marina Protetta sono presenti e vivono stabilmente molti (Tursiops truncatus). Talvolta in casi particolarmente fortunati è possibile incontrare anche animali come la stenella, la balenottera comune e tartarughe marine come la Caretta caretta.

Tra l'avifauna avvistabile durante le sono presenti esemplari di berta maggiore e l'uccello delle tempeste e tra i rapaci esponenti di falco pellegrino.

L'Area Marina Protetta e Isola Piana è un vero e proprio concentrato di biodiversità grazie soprattutto all'elevata presenza di diverse tipologie di habitat. L'elevatissima presenza di specie di alto interesse ha fatto in modo che l'area sia stata dichiarata anche Area Specialmente Protetta d'Importanza Mediterranea.

Tra la flora e la fauna che è possibile avvistare nell'area di Alghero durante escursioni e immersioni subacquee ci sono:

  • colonie di corallo rosso (Corallium rubrum) da cui prende il mome l'omonima riviera;
  • l'aragosta (Palinurus elephas) comune nella zona di Alghero;
  • il gamberetto parapandalo;
  • madrepore e gorgonie (Paramuricea clavata);
  • la nacchera, la conchiglia bivalve più grande del mediterraneo (Pinna nobilis);
  • spugne (genere Clathrina) e cnidari (Parazoanthus axinellae);
  • Posidonia oceanica presente in vaste praterie dove viene custodita questa splendida biodiversità.

è un importante e conosciuto promontorio di natura calcarea situato a circa 20 km a nord di Alghero che racchiude una formazione carsica davvero sbalorditiva: la grotta di Nettuno. La grotta è “una cosa da vedere assolutamente almeno una volta nella vita”, è un attrazione suggestiva e mozzafiato. La sua bellezza è stata anche immortalata nel 1978 nel film L'isola Degli Uomini Pesce di Sergio Martino con Barbara Bach come protagonista.

La storia della sua scoperta si perde nella notte dei tempi poichè non si conosce realmente la data esatta. Certamente non sembra verosimile che le antiche popolazioni che abitavano la zona non vi siano mai entrate; è altrettanto certo che nelle grotte situate nei dintorni esistano resti di insediamenti umani. Tuttavia ad oggi si tende a far risalire la prima documentata scoperta della grotta intorno alla fine del 1700 ad opera del pescatore algherese Ferrandino.

La famosa grotta di Nettuno è raggiungibile essenzialmente in due modi:

  • Via terra: la grotta di Nettuno dista poco più di 20 km dal centro di Alghero quindi si raggiunge in circa 20-25 minuti. Verso nord in auto o autobus in direzione Fertilia Aeroporto Alghero, si imbocca la Strada Statale 127 Settentrionale Sarda e si raggiunge il promontorio di Capo Caccia dove si trova la Escala del Cabirol che con i suoi oltre 600 gradini conduce all'ingresso della Grotta;
  • Via mare: la Grotta di Nettuno è raggiungibile via mare a bordo delle imbarcazioni che ogni giorno effettuano gite ed escursioni alla Grotta di Nettuno partendo dal Porto di Alghero o dal molo di . L'ingresso alle grotte è al livello del mare, pertanto è possibile solo in caso di condizioni meteo marine favorevoli. Durante il tour in barca per raggiungere la grotta si ammira la famosa Riviera del Corallo ed i promontori di Capo Galera e Punta Giglio. Una volta raggiunto Capo Caccia in barca si trova l'ingresso della grotta nei pressi dell'Isola Foradada.

La Escala del Cabirol è composta da 654 gradini, se decidi di raggiungere la Grotta di Nettuno via terra ricordati che ci sono 654 gradini in discesa per raggiungere l'ingresso e poi… 654 gradini da salire = 1.308 😄. La Escala del Cabirol venne aperta nel 1954, la sua realizzazione è attribuita all'architetto e filosofo Antoni Simon Mossa. La scalinata è lunga circa 400 metri e si articola lungo una scogliera a picco sul mare alta circa 120 metri. Il suo nome Escala del Cabirol – letteralmente in Catalano “Scala del Capriolo” – è presumibilmente dovuto al suo andamento zigzagante lungo la parete, che ricorda i caprioli che salgono e scendono con agilità dalle pareti rocciose.

La grotta di Nettuno è lunga circa 4 km, il percorso turistico attualmente visitabile è di qualche centinaio di metri dove sono presenti ampi saloni sotterrani, laghetti, gallerie, cunicoli e incredibili formazioni di colonne, stalattiti e stalagmiti. La prima sala che si vede è la sala dove si trova il Lago La Marmora vicino alla maestosa stalagmite di circa 2 metri chiamata Acquasantiera. Le attrazioni della Grotta di Nettuno visitabili sono:

  • La Sala delle Rovine;
  • La Sala della Reggia;
  • La Spiaggia dei Ciottolini;
  • L'Albero di Natale;
  • La Sala Smith con il Grande Organo;
  • La Cupola;
  • La Sala delle Trine e Merletti;
  • La balconata chiamata Tribuna della Musica.

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulla stella per votare!

Valutazione media 5 / 5. Numero voti 3

Nessun voto per ora! Sii il primo a valutare questo post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.

👋 Ciao, sono Gavina!

Chiedimi qualsiasi cosa su spiagge, territorio, eventi in Sardegna. Sarò felice di rispondere alle tue domande!

Altri articoli interessanti

Subregioni_in_Sardegna
Mappa Sardegna: 3 Straordinarie Zone Gallura, Barbagia, Ogliastra
Villasimius Capo Carbonara
Cosa devi sapere se vieni in vacanza in Sardegna per la prima volta
Pomodoro di mare, da vedere durante lo snorkeling
Snorkeling: 30+ Cose Da Sapere
Ocean-Cleanup-Occhiali
I primi occhiali da sole realizzati dalla plastica raccolta in mare da Ocean Cleanup
Agostino_Charter_Grandi_Gommoni_Con-Skipper_Gommoni_Cala_Luna-scaled-1
Gite in barca Golfo Orosei
Faro Mangiabarche avvolto dalle onde
Come Scegliere le Spiagge in base al Vento
Spiaggia Pittulongu, lettini e ombrelloni mattina presto
Spiaggia Pittulongu a Olbia: paradiso di sabbia e mare
Spiaggia Tuerredda, Teulada. Prenotazione online.
Spiaggia Tuerredda Prenotazione stabilimenti e spiaggia libera
Spiaggia in Costa Smeralda con vista su Capo Figari
10 Spiagge Da Vedere Tra Portisco E Porto Cervo
Sea_Shuttle_Corsica_Luxury_Virginia_6
Gite in barca Corsica